Forte accelerazione degli e-commerce: il caso Weee!

Forte Accelerazione degli e-commerce

Molti sono gli effetti provocati dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid – 19 dalla quale il mondo sta lentamente e faticosamente uscendo. La pandemia ha dato una notevole spinta, ad esempio, alla diffusione del sistema di acquisti on line. Infatti la forte accelerazione degli e-commerce è un dato riportato da varie autorevoli fonti.
Durante il periodo di lockdown l’approvvigionamento di beni di prima necessità, e non solo, è stato fatto in maniera digitale. Anche i più reticenti agli acquisti on line si sono dovuti adeguare a questo nuovo stato di cose.

I dati

In piena emergenza sanitaria, a marzo 2020, l’ISTAT rileva come il commercio elettronico sia stato l’unico ad avere impennate positive. Questo naturalmente veniva evidenziato soprattutto per gli acquisti di generi alimentari. Un 5,2% in più per gli esercizi non specializzati a prevalenza alimentare e un aumento del 14,0% per quanto riguarda i supermercati.

Non solo colossi come Amazon e Facebook con i suoi shops quindi, ma anche più piccole realtà godono della forte accelerazione degli e-commerce.

Il caso Weee!

Start up californiana che si occupa di distribuzione di prodotti alimentari asiatici, la Weee! esce dal periodo di crisi sanitaria con una inaspettata impennata.

Un finanziamento di ben 35 milioni di dollari.

Su di lei ha infatti puntato la DTS, società di investimento guidata dal miliardario russo-israeliano Yuri Milner. Una società, per capirsi, che vanta nel proprio portafoglio nomi quali Spotify, Twitter, Airbnb, Slack, solo per citarne alcuni.

Di sicuro il periodo è stato favorevole per lo sviluppo di questa attività. Non dimentichiamo però che per far crescere un business come l’e-commerce è necessario avere un elemento distintivo. Come ha sostenuto il  CEO della Weee! Larry Liu “il boom deriva dalla differenziazione dei prodotti del servizio. Si tratta di specialità asiatiche che non si possono nemmeno trovare a Chinatown”.

Un e-commerce virtuoso

Non è solo la necessità che ha portato questa start-up al successo. Le sue pratiche di business sono risultate vincenti anche sotto l’aspetto etico.

Ogni fase delle sue operazioni è il risultato di uno sforzo di semplificazione. Dall’approvvigionamento dei prodotti, alla gestione del magazzino, fino alla consegna porta a porta. La conseguenza è zero sprechi alimentari grazie alla rapida rotazione delle scorte.

Inoltre la Weee! Sta lavorando per mantenere bassi i prezzi.

Coltiva rapporti diretti con fornitori locali e opta per la consegna il giorno successivo, piuttosto che il più costoso standard di 30 minuti previsto in Cina.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.