I Messaggi Effimeri: l’ultima novità di WhatsApp

Tempo di lettura: 2 Minuti

“Questo messaggio si autodistruggerà tra 3, 2, 1…” 

A molti dei lettori che erano bambini negli anni novanta questa frase ricorderà un famoso cartone animato che raccontava le vicende di un tecnologico ispettore molleggiato. Nel caso specifico, l’ispettore finiva quasi sempre per carbonizzare il suo capo con l’esplosione del foglio che conteneva il messaggio segreto.

Tranquilli, non è ciò che vi accadrà dopo aver letto uno dei Messaggi Effimeri di WhatsApp. Il meccanismo però è esattamente il medesimo. I messaggi effimeri di WhatsApp dureranno solo pochi giorni, al termine dei quali si auto elimineranno e non saranno più visibili. Andiamo a scoprire qualcosa in più di questa novità.

Cosa sono i messaggi effimeri

Come abbiamo appena detto la novità che WhatsApp ha introdotto riguarda la durata della visibilità dei messaggi. Non parliamo di tutti i messaggi inviati o ricevuti, ma solo dei messaggi effimeri. Attivando infatti questa funzione si potranno inviare messaggi con una scadenza. La loro permanenza nello storico della chat durerà solo 7 giorni, trascorsi i quali non saranno più visibili.  Di loro non resterà alcuna traccia se non nella memoria del mittente e del destinatario.

La chat come la vita reale

Perché introdurre questa funzione? Qual è lo scopo dei messaggi effimeri? Questa funzionalità, che peraltro non è nuova nel campo delle applicazioni di messaggistica istantanea dal momento che era già presente in Telegram, ha uno scopo preciso. Secondo quanto comunicato dall’azienda di Menlo Park lo scopo sarebbe quello di rendere l’esperienza degli utenti in chat il più simile possibile alle conversazioni dal vivo. Nella vita reale non tutto viene memorizzato ed archiviato. Ci sono informazioni, parole, conversazioni che non necessariamente hanno bisogno di essere ricordate in eterno. 

In pratica, fanno sapere da WhatsApp, se nella vita reale ci sono cose che non meritano di essere ricordate, perché dovrebbero esserci in una chat?

Come si attivano i messaggi effimeri

La funzionalità dei messaggi effimeri si può attivare anche per uno o più contatti della nostra rubrica telefonica e non necessariamente per tutti. Per abilitare la funzione è sufficiente entrare nella conversazione individuale selezionando il nome del contatto e premere la voce Messaggi effimeri. Successivamente basta seguire le indicazioni del proprio smartphone, con piccole differenze tra il sistema IOS e quello Android. Se invece si vuole attivare la funzione anche nella chat di gruppo è necessario esserne l’amministratore.

Attenzione: effimero non vuol dire mai esistito

Sebbene i messaggi inviati con questa funzionalità attiva abbiano le ore, o meglio i giorni contati, esistono naturalmente dei modi per conservarne traccia. Se ad esempio inviamo un messaggio effimero e le intenzioni del ricevente sono non sono esattamente “pacifiche” quest’ultimo ha la possibilità di fare uno screenshot della conversazione. In questo modo, anche trascorsi i 7 giorni, il messaggio rimarrà nella memoria del suo cellulare. Il nostro consiglio pertanto è di usare questa funzione solo con contatti fidati.

Da semplice chat a strumento multifunzione

L’app di messaggistica istantanea è dunque in continua evoluzione. Mentre infatti si attende l’arrivo in Italia della funzione WhatsApp Pay, annunciata già da qualche mese e al momento in versione test in alcuni Paesi, l’azienda non si ferma. Vanno avanti infatti le sperimentazioni di nuove funzionalità per fornire all’utente un’esperienza migliore e sempre più completa.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.