E-commerce di successo: consigli su come gestirlo al meglio

e-commerce
Tempo di lettura: 2 Minuti

Gestire un e-commerce e farlo diventare di successo non è così semplice come si possa pensare. Occorre infatti prestare attenzione alla SEO, al budget che si ha a disposizione, al marketing, alla creazione di contenuti e tanto altro.

In questo articolo analizzeremo quei passaggi fondamentali per poter gestire un e-commerce nel migliore dei modi, riuscendo così ad ottenere risultati, incrementando il traffico del sito e le vendite.

1. Ottimizzazione SEO

Inserire i prodotti nella home page dell’e-commerce

Quando si realizza un e-commerce occorre sfruttare al meglio la homepage, inserendo i propri prodotti in vetrina, magari quelli più appetibili. In questo modo i clienti saranno interessati a saperne di più.

Ottimizzare i testi

Tutti i testi del proprio e-commerce devono essere inseriti in ottica SEO con le giuste keywords, quindi prestare attenzione al Tag Title, Meta Description, H1, H2, H3 ed elenchi puntati.

Ottimizzare le immagini del sito

Esattamente come per i testi, anche le immagini devono essere ottimizzate in ottica SEO, poiché Google non legge le immagini ma il testo contenuto in esso. Tutte le foto, video e altri contenuti multimediali inseriti nel sito devono essere accompagnate dalla keyword.

2. Redigere e curare un blog

Scrivere dei contenuti in ottica SEO è indispensabile per ottimizzare maggiormente il proprio sito. Uno dei migliori modi per far risaltare le pagine del proprio e-commerce e farle apparire tra le prime di Google, è proprio scrivere un blog e aggiornarlo costantemente. I contenuti trattati nel blog devono essere di valore e attinenti all’argomento dell’e-commerce. Sarà anche un modo per aggiornare i propri potenziali clienti e portare nuovo traffico sul sito.

3. Utilizzare l’inbound marketing

Grazie all’avvento della tecnologia inbound marketing ha sostituito l’outbound, dunque attualmente si utilizzano tutte quelle strategie che comprendono non solo la SEO e il blog ma anche: i webinar, podcast, newsletter, social media marketing e tutte quelle componenti che hanno come obiettivo di attrarre traffico nel sito e migliorare l’immagine della propria azienda.

Grazie all’inbound marketing si attraggono i potenziali clienti targetizzati e col tempo possono essere convertiti in veri e propri clienti fidelizzandoli.

4. Scegliere il giusto CMS

Il CMS è il software che gestisce i contenuti del proprio e-commerce, ed è importante che sia in linea con le proprie esigenze. Uno dei più conosciuti è senza dubbio Shopify insieme a Magento e WooCommerce. La scelta varia in base al proprio budget, al traffico e alla quantità di prodotti che si vogliono vendere all’interno dell’ecommerce.

5. Curare i canali social

Come ultimo punto, è bene concentrarsi sulla cura e gestione dei social network. Non occorre essere presenti in tutti i social esistenti, ma puntare su almeno due canali di comunicazione e curarli in modo efficace. Stilare un piano editoriale e mantenerlo attivo nel tempo, proprio per comunicare con i potenziali clienti e i clienti già fidelizzati, in modo da coinvolgerli con la propria azienda.

In conclusione possiamo affermare che gestire un e-commerce non è affatto semplice, ma tenendo ben a mente tutti questi consigli, ed essendo costanti i risultati arriveranno. Quando si tratta di un negozio online ma anche semplicemente di un sito, occorre essere molto precisi e saper curare l’aspetto SEO e marketing in ogni sua parte.