Email Marketing Automation: I vantaggi

Email Marketing Automation
Tempo di lettura: 4 Minuti

Oggi è diventato un obbligo parlare di email marketing automation, o almeno avere la consapevolezza del fatto che con determinate competenze puoi mettere in pratica uno degli obiettivi di sempre. Esatto, stiamo parlando della Lead Generation.

Se fino a poco tempo fa l’automazione era rifiutata da molti, ora diviene sempre più necessaria per attivare una strategia di Lead Generation.

CHE COS’È L’EMAIL AUTOMATION?

Con il termine email marketing automation si intendono tutte le attività che ti permettono di inviare, programmare e gestire i messaggi di posta elettronica, verso una lista di contatti, attraverso degli automatismi. 

Vale a dire delle regole impostate in un software che suggeriscono di fare azioni specifiche (nella fattispecie invio di contenuti via email) nel caso in cui si verifichino determinate condizioni.

Trasformare gli utenti o gli iscritti alla tua newsletter in clienti e poi in clienti fidelizzati che acquistano di nuovo è l’obiettivo di tutte le attività profittevoli.

Avendo a disposizione tecnologie che consentono una raccolta puntuale dei dati degli utenti, le aziende hanno iniziato a recapitare messaggi personalizzati, nella modalità one-to-one.

Colpire alla cieca, cioè inviare una newsletter a tutta la tua lista, può portare ancora qualche risultato, ma se riesci a individuare il tuo target e a connetterti con esso, rispondendo realmente a una sua esigenza, vedrai gli iscritti trasformarsi uno dopo l’altro in clienti, se la tua offerta è veramente conveniente.

I VANTAGGI DELL’EMAIL AUTOMATION

I vantaggi che un’azienda può avere dall’adozione di soluzioni di email marketing automation toccano vari aspetti. Ecco i principali.

Ottimizzazione dei tempi

Primo vantaggio: l’email marketing automation permette di ottimizzare i tempi di interazione con gli utenti della propria mailing list. 

Questo succede per due motivi: 

  • il primo è che il software dell’EMA è automatico, e quindi permette di programmare l’invio delle email senza doverlo fare in modo manuale, singola email per singola email. Risparmiando così tempo prezioso, ma anche risorse economiche;
  • il secondo motivo è che l’EMA permette di pianificare i tempi di comunicazione con i contatti della mailing list, in base ai loro interessi e alle loro esigenze. E soprattutto senza essere invadenti o troppo insistenti.

Facciamo un esempio. Immaginiamo di avere inviato, a un contatto della nostra mailing list, un’email per presentare un prodotto. Inoltre mettiamo caso che il software dell’email marketing automation rilevi che il destinatario abbia aperto l’email inviata. In questo caso, è possibile programmare il software affinché mandi in automatico, dopo qualche giorno, un’altra email che illustra un’offerta speciale su quel prodotto specifico che ha attirato l’attenzione del destinatario. Tutto ciò permette di evitare di far passare troppi giorni, tempo che potrebbe far spegnere l’interesse dell’utente contattato.

Riattivazione degli utenti inattivi

Una mailing list può contenere dei contatti inattivi, ovvero utenti che, per esempio, non aprono le email che gli sono state inviate, oppure non visitano il sito aziendale. 

Il software alla base dell’email marketing automation rivela il comportamento inattivo di questi utenti. Sapendo che non aprono il sito o le email inviate loro, un’azienda può agire di conseguenza, riprogrammando ad esempio la propria comunicazione. Si può pensare anche di rivolgere loro email diverse, che possano coinvolgerli in funzione delle loro esigenze. E finalmente riattivarli.

Brand awareness

L’email marketing automation aiuta un’azienda a promuoversi in modo adeguato. Inoltre serve a progettare una comunicazione che non sia né invadente né carente nei confronti dei propri possibili clienti. I quali, se sollecitati nei tempi e nei modi giusti,  vorrebbero essere informati su servizi e  prodotti aziendali nel corso del tempo. In questo modo si sentono più facilmente valorizzati.

L’email marketing automation contribuisce dunque alla brand awareness, ovvero alla promozione della propria azienda. La capacità di costruire contenuti adatti e piacevoli all’interno delle email, attraverso l’EMA, può aumentare il livello di fiducia fra destinatario e mittente, ossia tra un utente e un certo brand aziendale. Inoltre può accrescere le possibilità che un semplice contatto si trasformi in un cliente affezionato al brand che lo tiene aggiornato sui propri servizi e che lo aiuta a risolvere i propri problemi.

Rapporto personale e diretto con i clienti

Una mailing list corposa, ossia piena di contatti, è alla base di una buona attività di email marketing automation. Ma altrettanto importante è il mantenimento delle email acquisite e la loro valorizzazione. 

Questo è ciò che spesso è definito lead nurturing, dove lead sta per contatto e nurturing per nutrimento. Letteralmente, lead nurturing significa dunque nutrimento di contatti e sostanzialmente si riferisce a tutte quelle attività con cui un’azienda mantiene una relazione viva e interattiva con i propri lead, ossia con i propri contatti. Tale relazione viene nutrita dall’azienda, ovvero la mantiene attiva, rinnovandola a seconda delle esigenze dei propri clienti.

Va da sé che l’email marketing automation è in stretta correlazione con il lead nurturing e questo per un motivo basilare. L’EMA fornisce dei dati attendibili su che cosa interessi all’utente che riceve un’email o che visita il sito aziendale. L’utilizzo dell’email marketing automation permette a un’azienda di calibrare la propria comunicazione in modo flessibile e preciso, a seconda di chi è il destinatario o il visitatore del suo sito. E soprattutto in funzione ai suoi interessi e alle sue esigenze.

In altri termini, l’EMA consente di inviare un messaggio specifico in risposta a un comportamento, a un interesse  o anche a un insieme di caratteristiche personali di ogni destinatario. Il quale, riceverà nel tempo messaggi differenti, sempre più aderenti ai suoi gusti personali e con più facilità vorrà mantenere attiva la relazione con l’azienda.

Aumento delle vendite

Ultimo vantaggio, ma non per importanza. L’email marketing automation accresce la possibilità di aumentare le vendite. Instaurare una relazione di fiducia con un possibile cliente permette all’azienda di sentirsi apprezzata. Un utente valorizza e rispetta chi fa altrettanto con lui. L’utente sarà più facilmente disposto a usufruire dei servizi e dei prodotti di un brand che, attraverso un uso sapiente dell’email marketing automation, lo fa sentire importante.

Peraltro, inviando agli utenti dei messaggi sempre altamente personalizzati è possibile individuare quali prodotti più facilmente ciascuna persona è più incline ad acquistare. Questo si traduce quindi in un rapido e apprezzabile incremento delle vendite.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.