Google ADS: Funzionamento e Obiettivi

Google Ads è un servizio Google lanciato a ottobre 2000 e forse il più conosciuto tra i servizi Google e non solo.

A Luglio 2018 il pacchetto Ads ha subito un restyle che ne ha cambiato il nome (da Google AdWords a Google Ads) e modificato l’interfaccia, pur mantenendo invariate le meccaniche sottostanti.

Andiamo a vedere insieme quali sono queste meccaniche.

 

IL FUNZIONAMENTO

In Google Ads un inserzionista può creare in completa autonomia una campagna pubblicitaria, configurandone nel dettaglio gli obiettivi e mantenendo sempre il pieno controllo del posizionamento dell’annuncio e del costo sostenuto.

La meccanica alla base della piattaforma è quella dell’asta. 

In Google Ads l’inserzionista può scegliere la soglia massima che è disposto a sostenere per ottenere clic o impressioni, entrando in competizione (appunto, “in asta”) rispetto a tutti gli altri inserzionisti in Google Ads.

Attraverso strategie di offerta automatica è anche possibile lasciare che sia la campagna a scegliere quanto offrire per “entrare in asta” e in quale contesto, puntando a massimizzare il volume di conversioni o di fatturato.

Per decidere quali inserzioni siano ritenute meritevoli di essere erogate e in quale ordine, la piattaforma prende in considerazione più fattori: l’offerta economica, il budget disponibile per la campagna, la qualità degli annunci e della pagina di destinazione, il contesto della ricerca o di visualizzazione dell’utente.

Insomma (fortunatamente) non basta un salvadanaio pieno di denaro per ottenere successo in Google Ads. Per ottenere buoni risultati, lavorare sulla qualità e la pertinenza degli annunci è vitale.

 

L’ARCHITETTURA DELLE CAMPAGNE

Prima di entrare nello specifico nella campagna vi è un aspetto importantissimo da sottolineare e capire: l’architettura.

Con il termine architettura si intende l’organizzazione di:

  • campagne
  • gruppi di annunci
  • annunci

Un account Google Ads può infatti contenere una o più campagne. Una campagna può contenere uno o più gruppi di annunci. Un gruppo di annunci separa e contiene uno o più annunci.

Per una strategia pubblicitaria efficace organizzare i contenuti, le campagne e i gruppi di annunci è fondamentale. Studiare l’architettura delle campagne è la chiave per ottimizzare progressivamente i risultati ottenuti.

 

OBIETTIVI CAMPAGNE

La scelta dell’obiettivo di campagna è la prima che si affronta durante la sua creazione. Le opzioni disponibili spaziano tra:

  • vendita
  • lead
  • traffico sul sito web
  • considerazione del prodotto e del brand
  • notorietà del brand e copertura
  • promozione di app

Ogni obiettivo cerca sostanzialmente di guidare l’utente alla scelta della campagna migliore. Scegliendo “vendita” ci verrà chiesto di scegliere tra diversi tipi di campagne che possono puntare a raggiungere questo risultato, come per esempio le campagne ricerca o shopping. Scegliendo “notorietà del brand” ci verrà suggerito di scegliere il tipo “display” o “video”.

Naturalmente, è anche possibile scegliere di creare una campagna senza obiettivo, selezionando poi uno tra tutti i tipi di campagne disponibili sulla piattaforma.

Se sei alle prime armi la scelta di un obiettivo può aiutarti a snellire le successive fasi di configurazione della campagna, concentrandoti su ciò che al momento è più importante per il tuo business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.