Che cosa è l’Instant Marketing?

Poco meno di un mese fa la dichiarazione di Harry e Meghan che rinunciano al loro stato di membri senior della famiglia reale fa notizia ed è sulla bocca di tutti, e cosa succede quando la notizia fa il giro del mondo in così poco tempo?

E’ subito Instant (o Real) Marketing!

DEFINIZIONE

Il Real Time o Instant Marketing è la promozione di un brand fatta contestualmente ad eventi e stimoli esterni derivanti dal macro ambiente da cui l’impresa è influenzata. L’azienda deve riuscire a sfruttare gli argomenti del momento in modo tale da poter inserire un azione di marketing correlata e dargli così una visibilità un engagement e una viralità maggiore.

L’attualità, la creatività e la reattività sono ingredienti fondamentali di una strategie di Real Time Marketing efficace. Tale strategia ha come obiettivo quello di catturare l’attenzione dei suoi interlocutori con messaggi e contenuti originali, che giocano con il prodotto, inserendolo nel contesto attuale. Il segreto del Real Time Marketing è parlare con le persone, dialogare, coinvolgerle attivamente nel messaggio, renderle protagoniste, divertirle, chiedere la loro partecipazione per indurle poi a compiere un’azione.

COME SI FA?

Per spiegare il reale funzionamento del Real o Instant Marketing bisogna però introdurre una tecnica di Marketing molto famosa: Newsjacking.

Il termine è salito agli allori della cronaca grazie a David Meerman Scott, l’uomo che sta insegnando al mondo come sfruttare al meglio le opportunità che il web, il content e l’inbound marketing offrono ad aziende e ai singoli.

Fare newsjacking significa sfruttare l’energia della “big wave”, quella che se cavalcata può dare la gloria e assicurare visibilità, fama e successo: tu sei il surfer (il marketer) che deve dirottare l’onda giusta, fiutarla, saperla domare.

La strategia del Newsjacking sfrutta la notizia, il tema caldo del momento o un trend per inserirsi nel flusso delle conversazioni in Rete, così da attirare una forte copertura mediatica e dare, di conseguenza, visibilità all’azienda, ai prodotti/servizi e ai contenuti.

Ma  l’Instant Marketing non è solo Newsjacking.

Ora prendete carta e penna e scrivete!

5 Regole per una Campagna di Instant Marketing di successo:

1. STAI SEMPRE SUL PEZZO

Devi rimanere sempre costantemente aggiornato su tutto ciò che accade attorno a te. A questo proposito, non limitarti a seguire il telegiornale, ma punta tutto sulle tendenze provenienti dai Social Network: è lì che si concentrano le notizie più discusse e puoi constatare tu stesso quanto rimbombo facciano. Allo stesso modo, sfrutta il potere di Google Trends, che ti indica gli argomenti più gettonati di periodo in periodo.
Un esempio? Beh non possiamo non citare il mitico Taffo che da pochi anni a questa parte ha fatto parlare di sè per il suo Instant Marketing.

Taffo Funeral Service e Instant Marketing sull’iniziativa di Matteo Salvini

Ha spopolato sul web la parodia di Taffo Funeral Service della contestatissima iniziativa di Matteo Salvini che a Bologna nel quartiere popolare del Pilastro ha suonato il citofono di un’abitazione chiedendo: «Buonasera signora, suo figlio è uno spacciatore?». L’inviato di Taffo in un video citofonare a diversi cittadini chiedendo «Scusi lei è spacciato!?», con riferimento alla possibilità di poter usufruire dell’agenzia di pompe funebri.

2. DIFFERENZIATI DAI COMPETITOR

Tieni a mente sempre che l’obiettivo della tua strategia di Instant Marketing è quello di portare l’attenzione sul tuo brand e fare in modo che il consumatore capisca perché e in cosa sei differente dai tuoi competitors. 

Premesso questo, tutti i tuoi post e i tuoi articoli che rientrano in una campagna di marketing di questo tipo, devono attenersi perfettamente alla vision della tua azienda, ai valori e ai prodotti e servizi che offri. 

L’esempio più recente l’abbiamo citato all’inizio di questo articolo. 

Da quando i Duchi del Sussex, Harry e Meghan, hanno comunicato la volontà di dimettersi da ‘Senior Royal’ l’universo mediatico, social in testa, sì è scatenato. Anche la comunicazione non è stata a guardare, con una serie di campagne create ad hoc comparse nel mondo. Ceres, brand che ha fatto dell’Instant Adv un suo cavallo di battaglia, non si è certo fatta scappare l’occasione. 

Royal Exit : Ceres VS. Corona

3. FAI INSTANT MARKETING NON FARE INSTANT FAIL

Le news negative sono da sempre state un dilemma dei Marketers. Le black news hanno sempre un grande audience ma sono pur sempre dei fatti di cronaca nera che vanno utilizzati con cura. A volte, facendo della becera ironia su avvenimenti che hanno causato anche delle morti, si può incorrere in “epic fail” mondiali, che continuano a girare sulla Rete anche quando il post è stato cancellato. È per questo che bisogna prestare molta attenzione: è difficile risultare ironici e simpatici quando, di mezzo, ci sono fatti estremamente gravi. Lo sa bene Groupalia Italia, azienda che si occupa di fornire al consumatore coupon con promozioni per le più svariate attività. Nel 2012, subito dopo il terremoto che colpì l’Emilia Romagna, Groupalia Italia decise di puntare su quest’evento per proporre al proprio pubblico una delle sue offerte, riguardanti voli a basso costo per Santo Domingo.

Esempio di Instant Marketing Fail

4. STUDIA E DEFINISCI IL TUO CANALE

Molti degli esempi fatti finora riguardano principalmente il mondo Social. Ma in realtà anche gli articoli del blog e, addirittura, l’outbound marketing possono, talvolta, farti ottenere grande visibilità. I primi, in particolare, attireranno principalmente un pubblico che ama informarsi. L’Outbound Marketing (Flyers, brochure, pubblicità sui giornali e quant’altro), invece, riesce a colpire coloro che, ancora oggi, nonostante la presenza dell’online, rimangono innamorati del cartaceo.

Forse le nostre lettrici donne si ricorderanno molto bene quando Brad Pitt e Angelina Jolie si sono separati. Su questa notizia si è divertita la Norwegian Air, compagnia aerea norvegese a basso costo. Sfruttando la notizia, la Compagnia aerea non ha perso tempo: in soli 2 giorni, sui principali giornali, è apparsa un’intera pagina dedicata ad un’offerta esclusiva della compagnia aerea, rivolta alle clienti donne. “Brad Pitt è single! Los Angeles. Andata e ritorno, tasse incluse. 169£”. 

Norwegian Air invitava le sue clienti a prendere l’aereo e a volare, con un super sconto, a Los Angeles, alla conquista di Brad Pitt.

Real Time Marketing con Outbound Marketing

5. LA NOTIZIA DEVE ESSERE FRESCA

L’ultima regola da sottolineare quando si fa Instant Marketing è la rapidità. È impensabile, infatti, pubblicare un post su un social riguardante un evento che è avvenuto un mese prima e di cui, ormai, ci si è già completamente dimenticati. Il marketing in tempo reale, infatti, viene così definito perché prende spunto da eventi reali e momentanei che permettono di mettere in buona luce un’azienda. È per questo motivo che bisogna sempre essere sul pezzo e trovare in modo rapido la soluzione migliore per attrarre nuovi clienti.

Un esempio recente ci è fornito da Ikea, nota azienda svedese leader nel settore dell’arredamento. L’azienda infatti ha fatto una campagna molto divertente sfruttando un trend molto conosciuto: le Web series.

Stranger Things, I Simpson e Friends sono le fonti di ispirazione per una divertente campagna pubblicitaria targata IKEA.

Il progetto ideato da Publicis Spain ha richiesto due mesi per rintracciare tutti gli elementi necessari a ricreare fedelmente i luoghi ormai diventati iconici per gli appassionati delle serie tv e i risultati sono davvero incredibili.

Ikea: i Salotti più famosi delle Web Series

Questi sono alcuni esempi di Instant Marketing geniali, ora tocca a voi!

E ricordatevi di seguire le 5 regole e aggiungere… un pizzico di creatività!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.