Landing Page: cosa sono e come utilizzarle

Vuoi davvero sfruttare tutte le opportunità che il web ti presenta?
Allora tra le varie strategie che puoi attuare, non puoi tralasciare la creazione di pagine web come landing page, squeeze page o sales page. Forse le hai già sentite nominare, ma sai davvero cosa sono e come utilizzarle a vantaggio del tuo business?

Approfondiamo l’argomento insieme.

Cos’è una landing page?

Letteralmente il suo significato è: pagina di atterraggio. Nella pratica, l’idea alla base di una landing page è di portare l’utente a compiere una determinata azione. Azione legata ai tuoi specifici obiettivi di business, solitamente la vendita di un prodotto o l’offerta di una consulenza.

Per questo motivo deve sempre contenere una call to action, ben visibile e accattivante, che induca i visitatori ad agire. In questo modo potrai favorire le conversioni, per trasformare coloro che “atterrano” sulla tua pagina in lead – potenziali acquirenti – o veri e propri clienti.

Dunque, due sono gli obiettivi che puoi raggiungere con una landing page:

  1. raccogliere dati e, soprattutto, email del tuo pubblico, tramite un form di contatto;
  2. concludere una vendita, indirizzando l’utente ad acquistare direttamente online.

In base alla strada che desideri seguire, dovrai realizzare la pagina in modo mirato. Le due tipologie infatti saranno differenti tra loro. E saranno differenti dalle altre pagine web, destinate più che altro a fornire informazioni e contenuti.

Perché usare una landing page?

La motivazione alla base di una landing page è la conversione (trasformare un utente qualsiasi in lead o cliente, tramite un’azione).

Abbiamo già parlato in questa sede di funnel di vendita ovvero il processo che consiste in una serie di azioni strategiche. Il percorso traccia le fasi attraverso cui passano i consumatori durante il loro viaggio fino all’acquisto.

Per garantire il passaggio da una fase all’altra del consumatore (conversione) la landing page riesce in questa impresa meglio di altri strumenti o strategie. Chiedere a chi arriva sulla tua pagina di fare qualcosa è davvero il modo, semplice ma efficace, per ottenere ciò che vuoi.

Ecco i vantaggi che una landing page ti offre:

  • ottenere un nuovo contatto;
  • raccogliere informazioni sui visitatori per poterli profilare e utilizzare i dati nelle strategie di marketing;
  • creare un rapporto diretto, di fiducia e fidelizzare l’utente;
  • avere nuovi clienti.
Quali sono le tipologie di landing page?

Abbiamo appena visto i due principali obiettivi della landing page. Adesso guardiamo come, nella pratica, è possibile arrivare ai due diversi risultati.

In un caso è necessario intercettare le persone interessate a una certa tematica e disposte a offrire il loro indirizzo email in cambio di contenuti e informazioni sull’argomento.

Nell’altro caso bisogna, invece, agganciare utenti che siano in cerca di una soluzione per un bisogno specifico e immediato e proporre loro il tuo prodotto o servizio per concludere la vendita.

Per raggiungere questi obiettivi, puoi sfruttare due diversi tipi di landing page: la squeeze page e la sales page.

Cos’è la squeeze page? 

È il più diffuso tipo di landing page. Squeeze, ovvero spremere, sta a indicare il desiderio di ottenere il più possibile dal visitatore. Questa pagina infatti è destinata alla creazione di una lead generation. Ovvero a far diventare i visitatori dei contatti con cui stabilire un’interazione che porti nel tempo a concludere una vendita.

Come ci riesce? Chiedendo alle persone di lasciare, in modo spontaneo, i propri dati (il più delle volte solo nominativo ed email), tramite un apposito form di contatto.

Per stimolare a tale azione ti basta pensare a un regalo da lasciare in cambio. 

Una guida gratuita, un tutorial o magari un coupon sono doni sempre graditi all’utente.

Cos’è la SALES page? 

Se hai uno shop online, questo tipo di landing page può essere davvero utile. Infatti, per tutti quei casi in cui è possibile una transazione economica online, queste pagine permettono di incentivare direttamente l’acquisto. Una sales page è in altre parole una landing page dedicata alla vendita.

Pur essendo concepita con l’obiettivo di far comprare un prodotto o servizio all’utente, puoi sfruttare questa pagina per dare dettagli e informazioni. Ricorda che prima di un acquisto le persone vogliono sapere per cosa stanno spendendo il loro denaro. Quindi fornisci loro tutto ciò che è necessario sapere sul tuo prodotto o servizio.

Il funzionamento di queste pagine è semplice: una volta date tutte le spiegazioni del caso, va inserita una call to action, dunque un pulsante che mandi direttamente il cliente alla pagina del carrello. In questo modo la transazione potrà avvenire in maniera veloce.

Fai attenzione a ciò che proponi nelle sales page, non tutti i prodotti e servizi sono adatti alla vendita online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.