Linkedin Pulse: cos’è e come utilizzarlo

Tempo di lettura: 2 Minuti

Che cos’è Linkedin Pulse? E’ la piattaforma di blogging interna al social network dedicato ai rapporti professionali sta rivoluzionando il social web. In realtà Pulse è solo un esponente del social blogging, ovvero di quelle realtà (come Mention e Facebook Notes) che ti permettono di creare contenuti in una community già formata.

Nel caso di LinkedIn Pulse il meccanismo è chiaro: hai il tuo profilo LinkedIn, entri nella sezione www.linkedin.com/today, pubblichi un articolo, lo condividi con i tuoi contatti.

Niente hosting, niente dominio, ma tanta visibilità dovuta alla pubblicazione dei post in una community già attiva: gli utenti Pulse.

Ma prima di capire se questa soluzione è adatta alle tue esigenze è giusto fare le dovute presentazioni. Iniziando dalla piattaforma social: cos’è LinkedIn Pulse?

Cos’è LinkedIn Pulse: definizione tecnica

Si tratta di un servizio messo a disposizione dall’omonima piattaforma che consente di generare un blog interno al profilo.

Con LinkedIn Pulse puoi creare articoli semplici ed essenziali, ma con tutte le caratteristiche per permettere all’autore di comunicare attraverso una pagina web studiata e ben strutturata.

Hai titolo, immagini, video embedded, testo, formattazione. La visibilità all’interno del social network è il punto di forza di LinkedIn Pulse, trasformando queste pubblicazioni in ottime realtà per intercettare i tuoi contatti.

Il vero vantaggio di LinkedIn Pulse è la possibilità di creare un unico nodo professionale. Ho un curriculum online con LinkedIn, creo dei contenuti in grado di mettere in mostra le mie competenze.

Il blogging serve anche a questo e quando sei su una piattaforma come LinkedIn tutto combacia alla perfezione.

Ma qual è la soluzione giusta per sfruttare questa risorsa?

Come usare Linkedin Pulse

Purtroppo vi è molta confusione sul reale utilizzo di questo strumento. Vediamo insieme come usarlo nel migliore dei modi

1- Niente duplicati, grazie

Il primo passaggio che devi mettere in pratica su LinkedIn Pulse: Niente duplicati!

Non devi usare LinkedIn per copiare i tuoi articoli, non devi usare questo strumento per riproporre dei contenuti pubblicati altrove.

Questo è un uso distorto di Pulse, piattaforma che possiede tutte le carte in regola per diventare un ottimo strumento per pubblicare contenuti speciali.

Con LinkedIn Pulse, infatti, puoi inserire immagini, link, formattazione, heading. Puoi lavorare sulla leggibilità e ottenere un buon risultato anche se non hai tutte le personalizzazioni di un blog WordPress.

Non usarlo come semplice luogo per collezionare contenuti duplicati. Anzi, sfruttalo per far nascere una rubrica specializzata della tua attività di content marketing.

2- Trovare nuovi clienti con Pulse

La logica è sempre quella dell’inbound marketing: farsi trovare dalle persone giuste nel momento in cui hanno bisogno di te. 

Con Pulse puoi creare dei contenuti utili ai tuoi potenziali clienti, puoi farti trovare con una buona attività di distribuzione interna ed esterna a LinkedIn.

Ecco perché abbiamo iniziato questo articolo parlando dei contenuti: devono essere perfetti, devono essere studiati intorno alle esigenze delle persone che hanno bisogno di una figura professionale simile alla tua. Non puoi usare LinkedIn Pulse come il luogo in cui racchiudere gli scarti del tuo blog ufficiale, sarebbe un passo falso.

Un consiglio? Prova a trasferire un tema affrontato sul tuo blog in questa nuova realtà e sviluppare articoli approfonditi, densi di informazioni. Oppure declina gli articoli che già affronti sul tuo blog sotto un altro punto di vista. Insomma, hai diverse scelte per evitare di pubblicare fuffa su LinkedIn Pulse.

Ma allora, meglio pubblicare solo su LinkedIn Pulse?

Oppure preferisci prendere in considerazione altre realtà? 

La situazione è più complessa di quella che abbiamo descritto, molto dipende dagli obiettivi che hai deciso in termini di digital marketing.