Che cos’è una Progressive Web App?

Che cos'è una progressive Web App?
Tempo di lettura: 2 Minuti

Una Progressive Web App (PWA) è un’app che utilizza le moderne funzionalità Web per offrire agli utenti un’esperienza molto simile (se non migliore) a un’app nativa.

Diversamente dalle app tradizionali, le progressive web app sono un ibrido tra le normali pagine web e le applicazioni mobili. 

Il termine “progressive” si riferisce al fatto che introducono nuove feature e dal punto di vista dell’esperienza utente inizialmente sono percepite come normali siti web ma progressivamente si comportano sempre più come app mobili.

Le Progressive App sono app che funzionano in un browser, ma che hanno due particolarità che le distinguono nettamente dalle Web App di precedente generazione:

  • l’esperienza utente (UI/UX) è praticamente indistinguibile da quella di una app nativa;
  • un insieme di funzionalità viene reso fruibile anche in assenza di connessione internet.
I PRO DELLE PROGRESSIVE WEB APP 

Le caratteristiche principali sono:

  • Progressive: Funzionano per ogni utente, a prescindere dal browser scelto perché sono costruite alla base con principi di miglioramento progressivo.
  • App-like: Si comportano con l’utente come se fossero delle app native, in termini di interazione e navigazione.
  • Responsive: Si adattano alle varie dimensioni dello schermo: desktop, mobile, tablet, o dimensioni che potranno in seguito rendersi disponibili.
  • Sicure: Vengono esposte su protocollo HTTPS per evitare che la connessione esponga informazioni o che i contenuti vengano alterati.
  • Aggiornate: Le informazioni sono sempre aggiornate grazie al processo di aggiornamento dei dati offerto dai service worker.
  • Ricercabili: Vengono identificate come “applicazioni” e vengono indicizzate dai motori di ricerca.
  • Riattivabili: Rendono facile la riattivazione dell’applicazione grazie a capacità quali le notifiche web.
  • Installabili: Consentono all’utente di “salvare” le app che considera più utili con la corrispondente icona sullo schermo del proprio terminale mobile (home screen) senza che si debbano affrontare tutti i passaggi e problemi legati all’uso dell’app store.
  • Linkabili: Facilmente condivisibili tramite l’URL senza complesse installazioni.
  • Offline: Quello che conta è l’esperienza dell’utente. Le PWA si basano su due particolarità: lo “scheletro” dell’app, che richiama la struttura della pagina e i suoi elementi (ad esempio l’intestazione e l’immagine che segnala il caricamento della pagina).

I CONTRO DELLA PWA

I punti deboli sono riferiti a:

  • supporto iOS dalla versione 11.3 in poi
  • maggior utilizzo della batteria del device
  • non tutti i dispositivi supportano l’intera gamma di funzionalità delle PWA (stesso discorso per i sistemi operativi iOS e Android)
  • il supporto all’esecuzione offline è comunque limitato
  • mancata presenza sugli store (non c’è la possibilità di acquisire traffico da quel canale)
  • non c’è un “ente” di controllo (come gli store) e un processo di approvazione
  • poca flessibilità riguardo contenuti “speciali” per gli utenti (es. programmi fedeltà, loyalty, ecc).
PERCHÉ’ LA TECNOLOGIA PWA E’ INTERESSANTE?

Secondo il Team Degg prendere in considerazione lo sviluppo integrato di un sito web (o e-commerce) e di una PWA può rivelarsi un’ottima mossa sotto diversi aspetti. Uno su tutti, nel momento in cui il visitatore del nostro sito accetta di aggiungere quel sito alla schermata home (gli viene proposto mediante una notifica push), potrà navigare sul sito alla velocità della luce, in quanto buona parte dei dati verranno precaricati sul dispositivo. 

Ecco perché abbiamo scelto di utilizzare questa tecnologia per uno dei Nostri Progetti: dorder.it .

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.